20/01/13

元気になって

Vergognosamente, non ho scritto nemmeno un post da quando ho rimesso piede in Giappone. Non è stato un rientro idilliaco, la breve pausa natalizia in Italia mi ha lasciato una gran nostalgia di casa e delle persone che ho lasciato, come quando assaggi un boccone solo di un piatto buonissimo e poi vorresti divorarlo tutto, ma devi metterlo da parte per un altro momento. L'idea di avere davanti altri nove lunghi mesi lontana da quelli a cui voglio bene è dura, ma allo stesso tempo non potrei sopportare altri viaggi faticosi con scali a Dubai in preda alla tristezza, con la voglia di andare avanti, o tornare indietro, ma un senso di totale repulsione per quell'attesa.

Takeshi Kitano commercial
Il faccione di Kitano che mi dà il buongiorno appena fuori casa
Forse è anche il clima freddo, tendente al grigio, che non dona per niente a Kyoto, a indispormi e rendermi pigra e apatica. Non viene granché voglia di girare per templi e immortalarli in questa mezza luce inutile, circondati da una natura spoglia e senza nemmeno una spolverata di neve a risaltare angoli e curve.

Kyoto tower
Kyoto tower in autunno
Mi mancano i cieli azzurri dell'autunno. Non vedo l'ora che arrivi la primavera.
Mi sa che un po' si nota che non sono in grande spolvero, perché i miei compagni di scuola svedesi continuano a dirmi 元気になって genki ni natte, tirati su, allora sorrido e sono contenta che qualcuno si preoccupi almeno un pochino per me. Non so se ve l'avevo detto, ma credo che la Svezia abbia deciso di colonizzare il Giappone.

Sono un po' scoraggiata dalla mia incapacità a parlare come vorrei. Mentre nei test vado sempre bene, quando è ora di utilizzare nel concreto le cose che ho studiato sui libri mi blocco. Ci sto lavorando su, cercando di conoscere più giapponesi e di chiacchierarci senza preoccuparmi troppo della grammatica. Ho iniziato a dare mini-lezioni di italiano a un ragazzo che in cambio mi insegna le basi dello 書道 shodou, la calligrafia. E una sera sono andata al karaoke con giapponesi sconosciuti, cantando brani scelti da loro e cercando di seguire le parole in hiragana, ovviamente impappinandomi, ma senza nemmeno vergognarmene troppo. I piccoli progressi sono sempre un inizio.

Parlando di karaoke, l'argomento della settimana è il mio compleanno (sabato prossimo), o meglio la serata cantereccia in occasione del mio compleanno, alla quale sono invitate persone a caso, metà delle quali non ho idea di chi siano. Gli onnipresenti svedesi promettono che sarà epic immaginando già la party room del Rainbow come il loro personale Valhalla. Mi piace il loro entusiasmo, è contagioso e mi fa bene.

La domenica è un giorno un po' inutile anche qui, quindi per adesso mi impacchetto nella copertina rosa che mi ha comprato Iwai (il pardone di casa), ascolto i Cure e aspetto la chiamata su Skype che darà un senso alla giornata.

P.s. Pensavo di iniziare a scrivere dei mini-post, che mi permettessero di pubblicare più spesso senza lasciare il blog a se stesso per giorni e giorni. Se qualcuno ha curiosità su argomenti specifici, o domande qualsiasi da pormi, si faccia avanti che ho bisogno di idee!

32 commenti:

  1. Immagino le sensazoni contrastanti che devi provare con questi su e giù >< Però almeno gli svedesi sembrano simpatici (e anche se è uno stereotipo spero per te che siano davvero tutti belli, alti e biondi) ù.ù A me fa piacere leggerti e sapere se va tutto bene 8relativamente ai malumori che posson venire in quella situazione specifica, ovviamente) in generale, quindis e pubblicherai un po' di più sarò proprio contenta <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vuole un po' per riabituarsi al distacco da casa, ma in questi giorni inizio a riprendere il ritmo. Gli svedesi sono veramente simpatici, ma si discostano un po' dallo stereotipo... e il mio ragazzo credo ne sia felice! XD
      I malumori sono una cosa naturale e passeggera, finché non è nulla di grave va tutto bene. Proverò a scrivere più spesso, anche solo con micro-post, per non lasciarvi senza mie notizie per settimane!

      Elimina
  2. 頑張って、エレナさん! Immagino che l'inverno sia duro ma tra qualche mese potrai goderti i sakura che fioriscono e ti tornerà il sorriso, del resto Kyoto è bellissima. Sono contenta che le lezioni di italiano/shodo vadano bene, vedrai che il tuo giapponese parlato migliorerà tantissimo a forza di frequentare giapponesi (non quelli strambi che abbiamo conosciuto nelle prime settimane). Un abbraccio, Gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ジャンナさん! L'inverno mi deprime ovunque, purtroppo Kyoto non fa eccezione. Però ora non ho neanche compagne per esplorare la città, anche questo è un po' triste! Tomoya è davvero piacevole durante le lezioni, è molto paziente per fortuna. Ti scrivo presto con aggiornamenti! Un abbraccio

      Elimina
    2. Sono contenta di sapere che le cose vadano bene, e soprattutto che stai rivalutando alcune persone con cui all'inizio non ti trovavi molto (non voglio fare nomi ma penso tu sappia chi intendo). Mi raccomando, fai tesoro di tutte queste esperienze saranno un bagaglio indispensabile nella tua vita futura che ti daranno sicuramente una marcia in più.
      Io dal canto mio sono davvero incerta sul mio futuro, sono reduce da un colloquio a Londra. Chissà dove mi porterà la vita :)
      Metticela tutta Elena-san, goditi Kyoto e tutto il bello che c'è intorno a te.
      Un abbraccio,
      Gianna

      Elimina
    3. Conoscendo meglio alcune persone alla fine ne sto rivalutando i lati positivi... del resto, se bisogna passare del tempo insieme, è meglio passare sopra ai difetti per quanto possibile e prendere il buono da ognuno.
      Grazie tante per il sostegno, spero di riuscire a far fruttare al meglio questa esperienza.
      Spero che anche a te vada tutto bene, sia che tu vada a Londra o resti in Italia, o parta per qualunque altro luogo del mondo. Ganbatte ne!
      A presto, un abbraccio.
      e.

      Elimina
  3. Non te l'ho mai chiesto, Joy, ma ora sono curioso: ma che ci fai in Giappone?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto frequentando una scuola di lingua, l'idea sarebbe quella di tornare in Italia tra 9 mesi e provare a lavorare come traduttrice o interprete... è un momento pessimo per ogni sogno lavorativo, ma ci si prova!

      Elimina
  4. Il meteo grigio, gli affetti lontani...mmmh per quel che riguarda il tempo atmosferico qua in italia piove e fa freddo...per il resto proponi al tuo ragazzo magari un viaggetto a Kyoto...c'è un offerta di alitalia adesso ;-) ... per le idee ... guarda osserva e fotografa prendi appunti segnati spunti anche se non ti va di scrivere subito ti torneranno utili ... a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so che anche in Italia ora è brutto, ma un bel piatto di tortellini mi farebbe dimenticare il gelo! :)
      Il mio ragazzo verrà a trovarmi probabilmente in primavera, ma ancora non sa quando avrà la possibilità di prendere le ferie, quindi per adesso bisogna attendere.
      Comunque hai ragione, cerco di appuntarmi le idee per utilizzarle poi quando avrò tempo e voglia. Di cose da raccontare ce ne sono tantissime! A presto!

      Elimina
  5. Povera!
    Ma chissà che ci trovano gli svedesi nel Giappone, anche quando ci sono andata io ce ne erano un po'.
    L'idea dello scambio di lezioni è ottima.
    L'idea dei minipost è ottima, io ti chiederei come argomenti cibo e moda. Magari poi mi viene in mente anche qualcosa di originale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è quello che gli svedesi trovano in Giappone, è quello che il governo svedese dà agli svedesi per studiare all'estero... anche se non è un tema strettamente legato al Giappone prima o poi ne parlerò, perché tra me e i miei amici qui è un argomento abbastanza discusso.
      Lo scambio di lezioni è utilissimo, e non avevo idea che tracciare anche i kanji più semplici fosse così complesso!
      Sul cibo in effetti ho già qualche foto che potrei usare per dei piccoli post, ci lavorerò su, grazie per il consiglio!

      Elimina

  6. Invito - italiano
    Io sono brasiliano.
    Dedicato alla lettura di qui, e visitare il suo blog.
    ho anche uno, soltanto molto più semplice.
    'm vi invita a farmi visita, e, se possibile seguire insieme per loro e con loro. Mi è sempre piaciuto scrivere, esporre e condividere le mie idee con le persone, a prescindere dalla classe sociale, credo religioso, l'orientamento sessuale, o, di Razza.
    Per me, ciò che il nostro interesse è lo scambio di idee, e, pensieri.
    'm lì nel mio Grullo spazio, in attesa per voi.
    E sto già seguendo il tuo blog.
    Forza, pace, amicizia e felicità
    Per te, un abbraccio dal Brasile.
    www.josemariacosta.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la visita e per il commento! :)

      Elimina
  7. L'inverno fa effetto tristezza/apatia in tutto il mondo eh? Beh, immaginavo che dopo un periodo di intense vacanze circondata dagli affetti il rientro sarebbe stato un po' meno entusiasmante. Però è bello sapere che hai degli amici (non pensavo che gli svedesi fossero così esuberanti) e mi piacerebbe vederti al karaoke, io non ho mai avuto il coraggio di andarci :)

    A me piacerebbe sapere come funzionano le lezioni a scuola, i compiti, le interrogazioni (ci sono?) le valutazioni...tutto.
    Come argomenti più "leggeri" : cibo e gadget particolari.

    Mi sei mancata sai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio umore risente parecchio delle condizioni atmosferiche, ma c'è anche di buono che poi basta un raggio di sole per rendermi euforica! Il ritorno è stato un po' duro, ma adesso va meglio, per fortuna ho tante persone divertenti intorno. Gli svedesi qui sono simpaticissimi, però va detto che la gente che viene in Giappone è sempre un po' un caso particolare, ce lo diciamo sempre.
      Il karaoke è molto più spassoso di quanto pensassi, dopo che hai sentito un paio di persone cantare la vergogna se ne va e ti butti! Magari un giorno, se non mi vergogno troppo, cercherò di filmarmi e farvi vedere i risultati (pessimi!) :)

      I post sulla scuola stavo pensando di farli, anche perché mi capita di ricevere visite da gente che cercava proprio informazioni su quello. Il cibo è un argomento sempre interessante, e anche tra i gadget potrei scovare qualcosa. Grazie per i consigli. Ti abbraccio tanto, cercherò di non restare più così a lungo senza scrivere!

      Elimina
  8. Bentornata!!! L'idea dei minipost la trovo geniale! Anche a me, come a Ciccola, sei mancata! Preferisco molto di più piccoli post frequenti che post più lunghi ma rari. In fondo a me basta poco, un'immagine, un'impressione fugace, per farmi sentire più vicina a te e al paese in cui vivi e che mi manca tanto! Argomenti? Cibo, shopping, lezioni, ma anche semplicemente piccoli scorci di vita quotidiana, dove fai la spesa? Ci sono persone che incontri tutti i giorni anche se nn li conosci? A me capita andando a lavorare!
    Per il tempo ti capisco, io sono pronta per il letargo, è da due giorni che piove e fa freddo, voglio il sole!!!!!! Forza!!! Un abbraccio fortissimo!!! Sei tutti noi!!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi, grazie! Allora vada per i minipost! Magari anche solo con una foto divertente, o un commento su un piatto che ho mangiato, cercherò di aggiornarvi più spesso. Grazie per i consigli, sono tutti ottimi, prenderò spunto!
      In effetti mi capita di vedere delle persone più volte, magari non proprio ogni giorno, però di frequente.
      Dai, coraggio, che il sole prima o poi ritorna! Non ne posso più del grigio. Un abbraccio, e grazie come sempre per il tuo entusiasmo e il sostegno che mi dai!

      Elimina
  9. Gli svedesi sembrano molto simpatici e poi l'idea di una bella festa sicuramente non farà altro che tirar su l'atmosfera da grigio inverno. A Kyoto è nevicato?
    Sui mini post mi sembra un'ottima idea! Come argomenti sarebbero interessanti i luoghi di interesse (templi, palazzi, ecc, per chi è interessato a visitare la città), il cibo (immancabile) e poi qualunque cosa ti venga in mente. Sei in Giappone, per noi che siamo qui qualunque cosa è figa e interessante ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli svedesi sono sempre carichissimi, del resto loro sono abituati al freddo, di certo non li spaventano queste temperature. Un pochino di neve è caduta, ma proprio una spolveratina sui tetti, niente di più. Vorrei che almeno un giorno nevicasse bene, così da poter fare un po' di foto ai templi imbiancati.
      Grazie per i consigli, in effetti con tutte le foto di luoghi di interesse che ho un po' di "guida turistica" potrei scriverla.
      Dopo un po' di tempo qui tendo a dimenticare che davvero tante cose sono diverse dall'Italia, e che di spunti ce ne sono a bizzeffe!

      Elimina
  10. vedrai che quando scoppierà (letteralmente) la primavera non vorrai mai più lasciare il giappone. In estate però preparati ad un caldo che non hai mai provato, ma l'atmosfera sarà sempre unica e la rimpiangerai quando dovrai lasciare il sol levante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti temo un po' di lasciarci il cuore, so già che quando sarà il momento di tornare a casa sarà uno strazio.
      L'estate per ora mi pare un bellissimo miraggio lontano, so già che quando arriverà rimpiangerò di averlo detto, ricordo che quando sono arrivata a inizio ottobre era ancora un caldo tremendo... spero di sopravvivere!

      Elimina
  11. Non c'è ninete di meglio che esrcitarsi cantando e Kitano che ti dà il buon giorno *_*.
    Quel poco che conosco di inglese lo rispolvero e riscopro sempre grazie alla musica.
    Meno male che c'è qualcuno che ti aiuta a sorridere, la nostalgia può davvero essere brutta.
    Su col morale, vorrei sapere quali cibi nuovi ti hanno colpita piacevolmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedere la faccia di Kitano fuori dalla porta ogni mattina mi aiuta a far partire il giorno col piede giusto.
      Al karaoke devo ammettere che mi divertono più le canzoni occidentali, quelle che conosco da una vita, ma cerco di impegnarmi anche in quelle giapponesi, anche se sono un disastro!
      Avere già qualche amico qui al ritorno è stato fondamentale, altrimenti dopo il Natale in famiglia tornare qui da sola sarebbe stato tragico.
      Il cibo va per la maggiore, credo sia giunto il momento per un nuovo post a tema culinario allora!

      Elimina
  12. Io credo che le giornate no siano utili per fare il punto della situazione. Credo anche che questi scogli li abbiano passati tutti, sopratutto gli italiani lontani da casa dal cibo ^^
    Parla più che puoi con i giapponesi, pensa che io vorrei imparare questa lingua e nessuno dove abito conosce il giapponese, ne c'è possibilità di insegnanti madrelingua che possano darmi dritte.
    Mi sento chiusa in un cilindro lungo e stretto e vedo solo quel pallino di luce lassù.
    Tu sei laggiù per crescere, per vivere di nuovo (non nuovamente ma novità), per imparare, per capire.
    Tutto sarà un grande dono quando rientrerai in Italia.

    Forza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, almeno mi prendo il mio tempo e cerco di capire cosa non va, cosa posso fare meglio... sul cibo purtroppo non c'è nulla da fare, sono proprio italianssima per questo, mi manca la pizza! :D
      Hai ragione, sto cercando di fare pratica ogni giorno, a parte le normali lezioni a scuola, non posso perdere un'occasione del genere.
      Tu potresti provare a cercare su siti per scambi linguistici, io non li ho mai usati, ma credo che con una ricerca su internet qualcosa venga fuori... magari trovi anche qualcuno disposto a chiacchierare su skype per fare esercizio!
      Grazie per le belle parole, hai ragione in tutto, non devo perdere nemmeno una briciola di questa esperienza.

      Elimina
  13. Parlare una lingua con disinvoltura non è facile, ma vedrai che vivendo in Giappone i miglioramenti piano piano arrivano^_^ Già il fatto di avere ottime basi teoriche ti porta avanti.
    Non sapevo di questa forte presenza svedese in Giappone, almeno loro lo apprezzano!
    Per me i mini post sono un'ottima idea, come argomento per me è tutto interessanteXD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La timidezza mi blocca tanto, purtroppo anche la grammatica che ho studiato svanisce quando mi trovo davanti a qualcuno, e riesco a mettere insieme solo frasette semplicissime. Però provando e riprovando ogni giorno imparo una parolina, un'espressione... è sempre una soddisfazione.
      La Svezia credo sia la nazione più rappresentata all'interno della scuola, forse compete solo con la Cina. Ma loro hanno delle agevolazioni, poi ve ne parlerò un giorno.
      Andata per i minipost allora, visto che stanno riscuotendo successo!

      Elimina
  14. Coraggio Elena!!!!Un bacione!!!!Ali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aliii! Mi mancate! Ti (anzi, vi :) ) abbraccio tanto!

      Elimina
  15. dai su che 9 mesi passano presto, intanto goditelo tutto sto Giappone! Io ho scritto un post, per qualche suggerimento su cosa farmi mandare a casa, visto che amici vengono lì in viaggio di nozze e anche un'amica verrà presto a fare un giro, ma nessuno mi da una mano :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I nove mesi ora li vedo lunghissimi, ma a settembre so che mi sembreranno volati...
      Mmm non saprei cosa consigliarti per i regalini dal Giappone, io per evitare di sperperare troppi soldi cerco di stare lontana dai centri commerciali. Dipende un po' da cosa ti interessa, volendo si potrebbe fare un mutuo per comprare tutto quello che hanno di bello qui! Potresti puntare su libri o manga, oppure su qualche accessorio che va di moda (per dire, hanno cappellini con le orecchie davvero carini), o anche gadget di qualche serie o film che ami. Ce n'è per tutti i gusti!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...