31/03/13

Premio Liebster: domande sul Giappone

Anche Danilo e Yumiko di Viaggiappone, che ringrazio di cuore, mi hanno assegnato il Premio Liebster, e ho deciso di dedicare un post alle loro domande tutte a tema Giappone. Lo trovo un modo simpatico e veloce per parlare di tanti aspetti diversi della mia passione, e mi piacerebbe leggere anche le vostre risposte nei commenti, se vi va.

Shibuya
L'incrocio di Shibuya

  1. La città del Giappone che ti è piaciuta di più?
  2. Qui sono di parte e non ci posso fare nulla, ma nessuna città può rubare il posto di Kyoto nel mio cuore. Anche avendone visitate altre, sono sempre più convinta di avere fatto la scelta giusta quando ho deciso di trascorrere qui il mio anno giapponese.
  3. E tra Hokkaido ed Okinawa cosa vorreste visitare, o se già ci siete stati quale vi piace di più?
  4. Domanda davvero difficile. Forse Okinawa, che mi pare veramente un mondo a parte rispetto al resto del Giappone, sia per il clima e il paesaggio che per la cultura.
  5. Il piatto giapponese che più ami?
  6. Adoro il curry che hanno qui, ma il piatto più genuinamente giapponese che preferisco è probabilmente l'okonomiyaki.

  7. Quanto è importante il Giappone nella tua vita?
  8. Considerando che ho investito tempo e denaro per poter poi sperare di utilizzare il giapponese nella mia futura vita lavorativa, direi che è decisamente molto importante.

    Salaryman in Fushimi Inari
    Fushimi Inari Taisha
  9. Il film giapponese che preferisci?
  10. Vorrei citarne un milione, ma per questioni sentimentali la scelta ricade su Mononoke Hime di Hayao Miyazaki.
  11. E il libro?
  12. A questa rispondo senza difficoltà: senza dubbio il Genji monogatari, la cui lettura ha solidificato in me l'amore per la cultura del Sol Levante, portandomi a scavare sempre più a fondo per imparare ogni giorno qualcosa di nuovo.
  13. E chi è il Giapponese o la Giapponese secondo te più famoso/famosa…
  14. Probabilmente qualche idol, ma mi piace pensare che, anche grazie a Mai dire Banzai!, il grande "Beat" Takeshi Kitano si sia scavato un posticino nel cuore di tanti italiani (e magari li ha incuriositi abbastanza da dare un'occhiata alla sua filmografia).
  15. Se avessi la possibilità di farlo lasceresti per sempre la tua ben amata patria per il Paese del Sol Levante?
  16. Questa domanda me la sono posta ogni tanto da quando sono qui, e la risposta continua a essere no. Per quanto stia bene, ami incredibilmente questa città e questa vita, sento ancora che la mia casa è in Italia.
  17. E della moda giapponese che ne dite?
  18. Mi piacciono molto le persone originali, con uno stile personale e a volte anche azzardato, ma nonostante le foto che abbondano sul web si tratta di una minoranza. La gente si veste in prevalenza in maniera abbastanza ordinaria, ma quando ci si imbatte in qualche eccezione di certo si rimane colpiti.
  19. Cosa vorreste che avessero i vostri concittadini che hanno caratterialmente i giapponesi?
  20. La tendenza a rispettare gli spazi e i beni comuni come se fossero casa propria, i propri oggetti. Sembra scontato, ma abitare in un paese con un alto senso civico aumenta decisamente la qualità della vita.
  21. E cosa non vorreste?
  22. Probabilmente non mi piacerebbe vivere tra persone che difficilmente mettono in discussione qualcosa di prestabilito, che sia per legge o per tradizione. Credo che a volte sia indispensabile alzare la voce, non in maniera prepotente e aggressiva, ma semplicemente a tutela delle cose importanti per sé e per tutti.

12 commenti:

  1. Sono domande molto interessanti! Io però non ti saprei rispondere sul Giappone, ma forse tra un po' te le potrei convertire in risposte sull'Inghilterra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi interesserebbe leggere le tue risposte a queste domande sull'Inghilterra, se tra qualche tempo ne hai voglia puoi tornare a fare il quiz convertito alla tua situazione!

      Elimina
  2. Vorrei tanto essrci andata per rispondere a tutto.. :s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti auguro di organizzare presto il viaggio dei tuoi sogni!

      Elimina
  3. Essendo stata in Giappone solo come turista nn so se posso rispondere a tt le domande cn cognizione di causa, però tra Okinawa e Hokkaido direi il secondo (anche se sono molto freddolosa...), la città che preferisco è Tokyo però c'è da dire che Kyoto nn l'ho visitata bene, ho visto solo le attrattive turistiche, quindi...
    Il piatto che amo di più è sicuramente qualsiasi pasta immersa in qualsiasi brodo!!! XD
    Il Giappone è decisamente importante per me, anche se nn saprei quantificare la cosa...ma da loro vorrei sicuramente importare il loro senso civico, il rispetto per le cose, trattare il nostro come se fosse mio, e il sistema dei trasporti così efficiente!!! Sulla moda ti do pienamente ragione, sul resto passo per mancanza di argomenti!
    Andrei a vivere lì? Francamente nn lo so...però nn lo escluderei a priori...mi attirerebbe molto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Okinawa mi incuriosisce perché deve essere del tutto diversa dal Giappone che sto vedendo ora. Su Tokyo per me è come per te Kyoto, l'ho vista pochissimo, però difficilmente potrà prendere il posto del luogo in cui sto vivendo.
      Gli spaghettini vari in brodi vari piacciono anche a me, ma ora che sta venendo caldo inizio a tollerarli meno.
      Secondo me l'esperienza di vivere in un altro paese va fatta, se possibile, scegliendo la meta in base ai propri gusti e sogni. Lasciare l'Italia per un po' può fare venire voglia di non tornare mai più, o fare apprezzare i suoi lati positivi.

      Elimina
  4. mi ritrovo in alcune tue risposte. devo farlo anch'io, dato che sono stata citata da loro =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo passo a leggere anche da te allora. ;)

      Elimina
  5. Mi sono piaciute molto le tue risposte!
    Io dico Kyoto, Okinawa, non so scegliere perché adoro la cucina giappa ma forse lo chirashi con ikura, e poi...inizio ad avere difficoltà. Mi sa che rimando ^^'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti siano piaciute le mie risposte!
      Che bello, un'altra amante di Kyoto, del resto anche tu hai studiato qui e sai quante belle cose offra. La cucina giapponese sta iniziando a piacere anche a me col tempo, anche se prima di partire ero diffidente, so che in Italia certe cose mi mancheranno.

      Elimina
  6. Ciao Elena, era parecchio che non passavo di qui! Mamma mia, a ripensare al tuo post 50/50, sembra ieri che sei partita e condividevi con noi le tue ansie!
    Comunque, cerco anche io di rispondere alle domande :)
    1) Kyoto, 2) Non sono stata in nessuno dei due, ma ti dico Okinawa tutta la vita!! :P 3) Dura qui... credo yakisoba, ma adoro anche il sushi, il curry rice, okonomiyaki, donburi vari... ok, mi fermo! 4) Vado a momenti, qualche anno fa avrei detto "fondamentale", oggi ho ridimensionato l'importanza del Giappone sulla mia vita (sarà l'età! Sigh, sob!) ma resta comunque una parte di me! 5) Film non credo di farcela a scegliere... Ma posso dire l'ultimo che ho (ri)visto e che adoro: Tokyo Godfathers :D 6) Norwegian wood... ho amato troppo quel romanzo. 7) Sì, forse Kitano... o qualche calciatore! 8) no 9) non mi esprimo! :) 10) Senso civico, rispetto, educazione, ordine 11) La rigidità eccessiva, il fatto che qualunque cosa sia poco poco fuori dai binari li destabilizzi, fondamentalmente quello che hai detto tu! ^^

    Come sono andata?
    ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dany, bentornata! Spero che per te stia procedendo tutto bene. Come è vero, anche a me pare di essere partita ieri...
      Grazie per aver risposto alle domande, mi interessa molto sapere un po' cosa pensano le altre persone, scoprire punti di vista differenti. Sul cibo sono stata combattuta anche io, so solo che una volta in Italia dovrò cercare di replicare il replicabile, sperando di trovare ingredienti almeno simili a quelli che ci sono qui.
      Tokyo Godfathers è splendido, mi è venuta voglia di rivederlo. E anche di rileggere Norwegian wood, se solo ce lo avessi qui con me!
      Di calciatori non ne conosco nessuno, ma conosco ancora meno i giocatori di baseball, che sono famosissimi a quanto pare.
      Per i lati positivi e negativi sembra che italiani e giapponesi siano complementari, se mettessimo insieme le cose belle di entrambi i popoli sarebbe il mix prefetto!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...