24/12/12

メリークリスマス!

Christmas
Bimbi che giocano al Kansai International Airport
Sono a casa da qualche giorno ormai, ricomincio a prendere i ritmi italiani, a smaltire il jet-lag che mi faceva arrivare a sera più simile a uno zombie che a un essere umano.
Lasciare Kyoto, anche se solo temporaneamente, è stato più difficile di quanto pensassi: prima di entrare in stazione ho buttato uno sguardo malinconico alla Kyoto Tower e poi le ho voltato le spalle, consapevole che potevo farlo serenamente solo con la certezza che l'avrei rivista presto.

Ieri mi sono riconciliata definitivamente con Bologna, che mi ha riaccolta in tutto il suo splendore, avvolta in una luce calda e illuminata a festa, facendomi immergere per la prima volta nell'atmosfera natalizia che mi era mancata in Giappone. Perché lì, per quanto ce la mettano tutta con vetrine a tema, illuminazione onnipresente, Santa Claus che consegnano la pizza a domicilio, non si respira nemmeno lontanamente l'aria di festa che tanto amo fin da quando ero bambina.

In Giappone il Natale è un grande gioco, un'occasione in più per festeggiare, per far brillare le città in maniera eccessiva e un po' pacchiana, per fare regali ai bambini e mangiare torte alla panna con le fragole (che non sono proprio un frutto di stagione e sanno davvero di poco).

Rilakkuma Christmas

La musica natalizia ti entra in testa e non ti abbandona più: nei supermercati, al karaoke, in filodiffusione nelle strade più frequentate risuonano continuamente All I want for Christmas, Merry Xmas (War is over), Last Christmas e una marea di altre variazioni sul tema; le AKB48 indossano i cappellini d'ordinanza e ammiccano, come sempre, intonando i loro auguri al mondo.

"Ma voi mangiate la pizza a Natale?", mi chiede un ragazzo in carriera, che si guadagna da vivere - bene - vendendo Maserati. Non è facile, con le mie ancora limitate capacità di conversazione, spiegargli quanto sia diverso il nostro Natale.
La verità è che in Giappone il クリスマス (Kurisumasu) è tutto immagine e niente sostanza, è quello che abbiamo visto in centinaia di film contrapposto allo spirito del Natale, al calore familiare e agli affetti, è un grande baraccone luminoso e senza cuore. Per questo sono felice di essere a casa, in Italia, dove non importa se si è credenti o meno, al calore del Natale non si scappa.

Santa Claus Hiroshima

L'immagine natalizia giapponese a cui sono più affezionata è questo Santa Claus che, davanti al Genbaku Dome di Hiroshima, offriva Free hugs for peace tra Corea e Giappone. Superfluo dire che ho attraversato la strada con due balzi e ne ho approfittato, perché a un abbraccio gratis, soprattutto in un paese in cui il contatto fisico è ridotto al minimo, non si dice di no.

Vi lascio con una galleria di immagini del Natale giapponese, scattate da novembre alla mia partenza, e a chiunque passi da queste parti faccio tanti tanti auguri, sperando che gli abbracci non vi manchino mai!

30 commenti:

  1. Bentornata allora,e tanti tanti auguri di Buon Natale.
    Si ha un bel dire che tutto il mondo è paese,ma ognuno ha le sue feste ed il suo modo di festeggiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, auguri anche a te!
      Il Natale è diverso in tanti paesi tradizionalmente cristiani, figuriamoci quanto può esserlo in Giappone!

      Elimina
  2. Immaginavo fossi già tornata in Italia, quest'anno anche noi non abbiamo sentito molto il Natale perché tra una cosa e l'altra abbiamo dovuto pensare a tutt'altro, e non ho ancora realizzato bene che sta sera iniziano i festeggiamenti....Allora ti mando un grosso abbraccio anch'io e Tanti Auguri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti auguri anche a te, ricambio l'abbraccio e spero che i festeggiamenti ti facciano sentire un po' di atmosfera natalizia. E già che ci sono, buon rientro a Londra e buon viaggio anche alla vostra bestiolina!

      Elimina
  3. Il Natale giapponese ha un'atmosfera molto bella ma purtroppo, come tutte le feste importate (vedi HalloweenXD), è svuotata del suo vero significato.
    Allora bentornata e tantissimi auguri di buon Natale!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti tutto è luccicoso e non si può dire che il Natale non si senta, ma non è quello a cui sono abituata!
      Grazie tante e auguroni anche a te, passa un bel Natale!

      Elimina
  4. Che bello sapere di più del kurisumasu!! Mi ero sempre posta domande in proposito! Carino il tipo delle maserati XD
    Evviva l'atmosfera natalizia e tanti auguri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lì è proprio come si vede in anime e manga, sbrilluccichio dappertutto e più che altro appuntamenti romantici, poca famiglia. Il tipo delle Maserati era esaltatissimo dal fatto che fossi italiana, non me lo toglievo più di dosso...
      Tanti tanti auguri anche a te!

      Elimina
  5. Tantissimi auguri di Buon Natale anche a te!!! Bè che l'atmosfera del Natale là sia molto diversa da qua non mi stupisce, in fondo non è nella loro cultura, insomma c'è tutto l'involucro ma manca il senso più profondo della festa! E credo varrebbe anche il contrario, se noi importassimo una festa tipicamente giapponese.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e buon Natale!! Hai ragione, è comprensibilissimo che il loro Natale sia svuotato di significato, ma a questo punto forse avrei preferito che non ne usassero l'involucro, sarebbe come se noi iniziassimo di punto in bianco a festeggiare il Tanabata! Un abbraccio a te.

      Elimina
  6. Bellissimo questo Post Elena, hai reso perfettamente l'idea...ci piace proprio il tuo sguardo amorevole, ma al contempo obiettivo sul Paese del Sol levante! auguri per la sesta volta ;-) ma meglio più che meno !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tante Danilo, cerco sempre di trovare un equilibrio nelle mie impressioni sul Giappone, senza essere troppo indulgente ma nemmeno troppo severa. Del resto nessuno è perfetto, ma è proprio quello il bello!
      Tanti tanti auguri anche a te e a Yumiko! Un abbraccio.

      Elimina
  7. Tantissimi auguroni di Buon Natale! E ben tornata in Italia! *-*
    Non mi aspettavo che in un paese come il Giappone distribuissero abbracci *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, augurissimi anche a te!
      In effetti era un'iniziativa decisamente originale, e prima che rompessi il ghiaccio col primo abbraccio lo guardavano con curiosità ma non osavano avvicinarsi...

      Elimina
  8. Mi hanno sempre fatto ridere tantissimo i capitoli natalizi dei manga, con i gruppi di amici che si trovano a festeggiare tra di loro dimenticandosi del tutto dell'esistenza delle famiglie. La torta panna-fragole è sempre immancabile (e mi ha sempre lasciata perplessima anche quella) XD
    In ogni caso Buon Natale ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non essendo una festa tradizionale per loro non è importante trascorrerla in famiglia, stanno invece tutti insieme per il Capodanno. La torta l'ho assaggiata in versione confezionata da supermercato e non è male, a parte le fragole che non sanno di nulla.
      Buon Natale anche a te! :)

      Elimina
  9. Tanti auguri!! Quest'anno il Natale mi ha presa alla sprovvista, non ero preparata. Anche se sto lavorando (come sempre) sono riuscita a fare cena con amici ieri e pranzo con i miei oggi. Sono tradizioni difficili da spiegare a chi non le conosce...
    L'estate scorsa a Shibuya (Tokyo) ho visto spesso i ragazzi che regalavano abbracci, ho pensato che fosse un modo per lasciarsi andare ad atteggiamenti a cui non sono abituati. La trovo una cosa carina, anche se qui forse mi darebbe fastidio (chissà perchè poi).
    Ancora tanti auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è proprio così, spiegare a un giapponese che per noi passare il Natale con la famiglia e i cari è una cosa importante non è facile.
      Gli abbracci regalati in Giappone forse fanno sorridere perché è una cosa lontana dalla loro cultura, ma evidentemente qualcuno ne sente il bisogno. Anche io, per quanto normalmente eviti il contatto fisico, lì ne sentivo un po' la mancanza.
      Grazie, tanti tanti auguri anche a te!

      Elimina
  10. Bentornata, e auguri di Buon Natale! :*
    Il tipo dell'abbraccio mi ha fatta sciogliere. Avrei voluto essere lì anch'io ;_;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e tanti auguri a te cara!
      Incontrare il tipo che regalava abbracci è stato davvero bello, sono stata fortunata a essere lì proprio quel giorno!

      Elimina
  11. Bentornata ed un abbraccio a trutti (non fanno mai male)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, un abbraccio a te e tanti auguri!

      Elimina
  12. Auguri! Nei manga si capisce bene che in Giappone il Natale è una festa di "divertimento", basti pensare che il trascorrerlo in famiglia non è mai assolutamente contemplato XD Qualcuno ha scritto che è proprio tipico delle feste importate, come Halloween da noi, e in effetti penso che sia proprio così >_< In compenso recuperano a Capodanno, meno male per loro e le famiglie <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, tanti auguri anche a te!
      Mi vengono in mente un sacco di episodi natalizi con tanto di confessione/momento romantico, per loro è una cosa più vicina al nostro San Valentino. Hanno importato un'occasione in più per festeggiare, mica scemi! Per fortuna che le feste da passare in famiglia non mancano nemmeno a loro!

      Elimina
  13. beh, bologna è una città meravigliosa nella quale perdersi e ritrovarsi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, per quanto possano essere belle le altre città solo Bologna per me è "casa".

      Elimina
  14. bentornata! ^O^
    hai ragione, il natale in giappone è una vera tristezza...sono contenta di essere tornata anch'io in tempo :) goditi queste vacanze, così tornerai a kyoto bella carica!

    non so se hai letto la mia risposta sul blog...mi dispiace molto che non siamo riuscita a vederci, volevo venire a kyoto ma ero incasinatissima nell'ultimo periodo, non mi ci è proprio stato. ma ci potremo rifare un giorno! >w<

    buon anno e un bacino ^x^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, bentornata anche a te!
      Per fortuna siamo riuscite a passare il Natale a casa, in Giappone non ce lo saremmo godute (vuoi mettere anche solo i cibi che là non si trovano?)

      Ma figurati, non preoccuparti, l'ultimo periodo sarà stato sicuramente indaffarato, ma alla fine Milano e Bologna sono vicine, ci rifaremo qui in patria un giorno!

      Tanti auguri di buon anno, baci :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...